La legatoria: la storia della rilegatura artigianale, dalla sua nascita ai giorni nostri

  • 10 Giungo 2016

La stampa e insieme l'assemblaggio dei libri è un'arte che ha origini antichissime. Proprio il procedimento con cui viene materialmente assemblato il libro prende il nome di legatoria. E' intorno all'anno 1000 d.C. che in occidente diventa sempre più frequente conservare i manoscritti in pergamena e non più in rotoli, ma in fogli stesi e cuciti così come ancora oggi si presentano i libri. L'arte della legatura del libro ha subito, come tutte le arti, l'evoluzione della cultura, dei gusti e delle mode delle varie epoche producendo nel tempo vari stili molto ben caratterizzati.

Nell'occidente Medievale si distinguono diverse scuole di rilegatura. Tra queste, le legature da altare, primo esempio di legature di lusso e di grande valore, erano poste sull'altare e la loro funzione era di contenere le letture delle liturgie. Le legature bizantine erano caratterizzate dalla realizzazione di copertine di legno foderato da tele di grande valore e da un'abbondanza di smalti, a volte alternati all'utilizzo di arazzi e tele tinte in porpora. Le legature in pergamena erano considerate di valore minore e realizzate in genere per libri o documenti di uso frequente, con copertine in legno non decorato e molto semplice.

Nella cultura islamica è fiorente la produzione di libri di alto valore, che richiedono protezione e una lavorazione sontuosa in tutti i suoi elementi. Le decorazioni predominano con motivi geometrici e vegetali. Le geometrie sono complesse e ricche di elaborati motivi intrecciati.

Da Johann Gutenberg verso la metà del XV sec. si assiste a un altro cambiamento fondamentale per il libro, e di conseguenza per la legatoria: l'affermazione del libro stampato. Il libro diventa più accessibile e diffuso e smette di essere considerato come un'opera esclusiva di elevato valore e non richiede più un'elevata protezione. Nasce così la necessità di mettere in risalto i libri appartenenti a una determinata persona, personalizzandoli con il nome, l'emblema e i motivi araldici.

Arriviamo quindi alla legatoria rinascimentale, incentrata sulle decorazioni a fioroni dorati e motivi araldici. Il XVIII secolo, il secolo dell'Illuminismo, si differenzia invece per la libertà di pensiero e di stampa e per la ripresa dell'interesse sulla qualità dell'arte della legatoria. Il titolo inizia ad essere impresso sul dorso della copertina del libro, la pelle utilizzata è solitamente il ?marocchino? (pelle di capra di qualità superiore a grana lunga) di colore rosso, blu e giallo, i mosaici sono motivi frequenti e i nervi (decorazioni che sporgono dal dorso creando delle protuberanze) iniziano ad essere meno pronunciati.

Il XIX secolo rappresenta l'epoca d'oro del libro e della letteratura. I libri raggiungono un'importante diffusione e si trasformano in strumento di cultura, di informazione e di intrattenimento con una forte importanza sociale. Il libro si trasforma in un bene di consumo. Furono però mantenute le legature artigianali per distinguere e valorizzare alcuni libri. A fine secolo si scatena una reazione molto forte contro il predominio delle produzioni industriali: il movimento Arts and Crafts, rivendica le tradizioni artigianali e le tecniche tradizionali in ogni genere di manifestazione artistica, compresa la legatoria. Durante il recente XX secolo si consolidano i processi di industrializzazione del libro. Malgrado ciò, continuano ad esistere edizioni curate e di grande qualità, anche se il ruolo sociale del libro e di conseguenza delle legature è sostanzialmente cambiato.

La legatoria ha avuto un'evoluzione che potrebbe essere riassunta come lo sviluppo di tecniche intese a produrre il maggior numero di pezzi possibili nel minor tempo. Ma non per tutti è così. La legatoria artigianale in Italia vive ancora oggi un forte legame con la tradizione, grazie a quelle piccole realtà che hanno accumulato un'esperienza manuale tale da valorizzare quest'arte dalla storia millenaria e realizzare pezzi unici e di qualità autentica.

TAG legatoria, legatoria artigianale, legature, libro stampato, Arts and Crafts, Gutenberg, legature da altare, legatoria rinascimentale, libro, artigiano, tradizione